Resistenza al calore dei tetti piani

La resistenza del materiale fa la differenza

Ricorda il 19 giugno 2022? Questa giornata è quasi entrata nella storia del bollettino meteo. Con ben 36,9 gradi Celsius, è stato quasi battuto il record nazionale delle temperature per il mese di giugno registrato nel 1947. Il valore più alto mai misurato in Svizzera è infatti di 41,5 gradi. Percepiamo sensibilmente le alte temperature nella vita di tutti i giorni. Ma anche le impermeabilizzazioni dei tetti risentono di questo calore?

 

Il tema della resistenza al calore non è nuovo. Già nel 2017 un articolo della rivista specializzata «Involucro edilizio» metteva in luce l’estrema sollecitazione dei materiali di impermeabilizzazione per tetti piani. Gli autori hanno osservato in particolare che «la temperatura della superficie può diventare molto elevata in caso di impermeabilizzazioni di tetti piani esposte.» In caso di forte irraggiamento solare si raggiungono velocemente gli 80 gradi e oltre. Ciò è particolarmente problematico nel caso dei tetti esposti alle intemperie dove, in caso di calore costante, il manto di copertura può diventare così morbido da «migrare».

 

A tale proposito, gli autori dell’articolo hanno consigliato di utilizzare per i bordi le membrane impermeabilizzanti in bitume polimerico, più stabili, con resistenza al calore da 120 a 130 gradi. Dopo cinque anni questa raccomandazione è diventata uno standard del settore ed è stata infine concretizzata nell’attuale norma SIA 271:2021: per i bordi e le superfici esposti alle intemperie è richiesta una resistenza delle membrane impermeabilizzanti bituminose a 100 gradi nel primo strato e a 120 gradi nel secondo strato

 

Come produttori, noi di SOPREMA distinguiamo tra membrane bituminose con resistenza al calore di 100, 120 o 150 gradi. Le membrane bituminose a 100 e 120 gradi soddisfano quindi le norme SIA menzionate. Con una resistenza al calore di 150 gradi, compiamo un ulteriore passo avanti. Perché? In qualità di produttori di sistemi di impermeabilizzazione abbiamo difficoltà a stimare con precisione l’evoluzione del clima nel lungo periodo. Allo stesso tempo ci prefiggiamo di costruire anche per le generazioni future e di essere all’altezza delle sfide del nostro tempo grazie a materiali di alta qualità. Per le impermeabilizzazioni altamente resistenti al calore siamo in grado di offrire una garanzia di 25 anni sul prodotto.

PREMIUM-Class Soprema: un passo avanti con un materiale resistente

Con questo netto margine di sicurezza, i vostri progetti edili resistono anche a condizioni climatiche estreme. Per pianificare con lungimiranza consigliamo quindi già oggi i nostri prodotti PREMIUM-Class.

Se desidera saperne di più sulla resistenza termica dei tetti piani e sui nostri prodotti Premium-Class, compili il seguente modulo di contatto. Saremo lieti di contattarla senza impegno nei prossimi giorni.